Pepsi Invaders

Ed eccoci qui, di nuovo a parlare di videogiochi; anche se stavolta non si parla di operazioni ben riuscite. Anzi, in realtà non si può nemmeno usare il termine “fallimento” o “flop” visto che né la ditta produttrice ci perse né il gioco diede riscontri di critica negativi. Forse anche perché le poche copie del …

Rubik: lo strabiliante cubo

Ora, io dico: va bene che negli anni 80 anche Wanna Marchi fece una canzone, va bene che erano i tempi dei bellissimi giuochi elettronici LCD tascabili... Ma a tutto c'è un limite. No, non sto parlando del rompicapo più famoso del mondo, simbolo di quel decennio. Sto parlando di una cosa che va oltre …

Burghy – il fast food che non c’era

Milano, 1981, una giornata come tante altre. Nel grigiore di piazza San Babila si staglia un’insegna rossa e gialla, indicazione di un paso veloce assicurato. Orde di ragazzini vestiti alla moda, l’ultimo nastro dei Duran Duran nel Walkman, scarponcini Timperland con calzino a quadri Burlington, Moncler Grenoble sopra una felpa Best Company, Stone Island, El …

Capitan Harlock

PREFAZIONE Un pirata tutto nero che per casa ha solo il ciel ha cambiato in astronave il suo velier ( urrà! ) il suo teschio è una bandiera che vuol dire libertà, vola all'arrembaggio però un cuore grande ha Così, su queste note, inizia una delle space opera più famose dell'animazione giapponese. Siamo nel 1977 …

Gremlins (1984)

Ovvero quando i furby prendono vita. Nah, sto scherzando. Piccola premessa: non voglio assolutamente fare una recensione; quello che leggerete non sono altro che pensieri sul film, che spiazzano da cosa ne penso a livello tecnico, da ignorante, a quello che mi ha lasciato. É quasi Natale e, allora, perchè non entrare appieno nell'atmosfera delle …